Export verso l’Egitto: le nuove norme da seguire

Da qualche anno, il governo egiziano ha emanato nuove norme per regolamentare e limitare le importazioni.

Le norme riguardano parecchi settori e potrebbero creare un po’ di confusione con i vari certificati e deleghe da presentare. Ne approfittiamo per chiarire un po’ la situazione e per aiutare gli imprenditori a districarsi tra il marasma burocratico di traduzioni, certificazioni e legalizzazioni.

Le imprese italiane che intendono esportare in Egitto devono registrarsi presso il GOEIC (General Organization for Export and Import Control) organo del Ministero Egiziano del commercio, dell’industria e delle piccole e medie imprese. La registrazione può essere effettuata dalla stessa società o da un incaricato con delega autenticata dalla Camera di Commercio italiana e dal Consolato Egiziano. Ha un costo di 300 lire egiziane (all’incirca 50 €).

Esistono due tipologie di registrazione, una per le fabbriche titolari di marchio commerciale, l’altra per le società non produttrici, ma titolari di marchi commerciali.

Nel caso delle fabbriche titolari di marchio commerciale, i documenti da presentare al GOEIC, in allegato in inglese e arabo, sono 5 + la delega:

  • Delega
  • Dichiarazione rilasciata dall’azienda interessata che attesta il proprio Status Giuridico e i prodotti della fabbrica.
  • Licenza del funzionamento della fabbrica.
  • Prova/certificato attestante di esser titolari dei marchi commerciali in caso questi siano di proprietà della fabbrica.
  • Dichiarazione rilasciata dal titolare del marchio commerciale in caso la fabbrica produca sotto licenza.
  • Certificato attestante la qualità dei prodotti della fabbrica rilasciato da una società di certificazione della qualità e autenticato da IAF o ILAC.

Nel caso delle società non produttrici, ma titolari di marchi commerciali, i documenti da presentare sono 3 + la delega:

  • Delega
  • Documento che attesta la proprietà del marchio commerciale
  • Dichiarazione rilasciata dalla società titolare del marchio commerciale che riporta i centri di distribuzione e di esportazione autorizzati a esportare i prodotti che riportano tali marchi
  • Certificato attestante la qualità dei prodotti della fabbrica rilasciato da una società di certificazione della qualità ed autenticato da IAF o ILAC.

Questo tipo di richieste vuole garantire l’entrata in Egitto di prodotti di aziende che abbiano un sistema di controllo qualità e impianti conformi agli standard ambientali, alle norme sul lavoro e ai trattati internazionali.

Tutti i documenti prodotti in lingua inglese/italiana, in Italia, devono essere legalizzati dalla Camera di Commercio e dal Consolato/Ambasciata Egiziana e successivamente tradotti in lingua Araba e legalizzati dal Consolato/Ambasciata Egiziana prima di essere presentati al GOEIC.

Noi di Shamrock supportiamo le aziende in ogni aspetto della traduzione di documenti legali, asseverazione, legalizzazione e disbrigo pratiche presso ambasciate e consolati.

Visita il sito per scoprire tutti i nostri servizi e richiedi un preventivo senza impegno!

☘️ Ricorda che le lingue non sono una barriera, ma un’opportunità! ☘️